XVIII - GIOVAN BATTISTA PIAZZETTA

Venezia 1683 - 1754

San Giuseppe col Bambino

Olio su tela, cm. 57 x 43,5

Il dipinto qui esaminato differisce dal prototipo di Praga (fig. 1) non solo per le dimensioni ma anche per la sostanziale variante della posizione della mano del San Giuseppe, che sostiene la parte alta e non la parte bassa del corpo del piccolo Gesù, il quale risulta diverso anche nel rapporto dimensionale e nella postazione che lo lega alla figura del Santo.
Il dipinto di Praga è caratterizzato da una stesura cromatica e da una selezione tonale articolata su rapporti molto vivi, nel contrasto tra le figure aggettanti in primo piano, fortemente colpite dalla luce, e il fondo oscuro, in esiti che risultano tipici della prima attività del Piazzetta e del suo rapporto con la cultura dei ‘tenebrosi’, giovanilmente esperita nell’Abele morto della collezione Schulenburg, nella Susanna e i vecchioni degli Uffizi e nella Giuditta e Oloferne dell’Accademia di San Luca a Roma, databili intorno al 1720. Esso inoltre palesa ancora vigente, con grande vivacità, quella relazione con l’arte di Johann Liss che si manifesta soprattutto nell’ andamento di sottinsù dell’immagine, che il Piazzetta deriva dallo scorcio
della testa del San Gerolamo della chiesa dei Tolentini a Venezia, dipinto dall’artista tedesco nei primi anni del Seicento.
La tela qui esaminata, invece, si qualifica per una selezione formale meno drammaticamente sollecitata, ed appartiene ad un periodo diverso e più inoltrato, quando cioè il linguaggio piazzettesco risulta intenerito in un’intonazione cromatica più aperta, nei modi di quel ‘lume solivo’ che caratterizzano l’Assunta oggi al Louvre, dipinta verso il 1735 per la chiesa dell’Ordine teutonico di Sachsenhausen, e altre opere di quel
periodo, quali la Giuditta e Oloferne, in collezione privata, e la Rebecca al pozzo della Pinacoteca di Brera.
Le sostanziali differenze sia morfologiche che stilistiche messe in evidenza confermano quindi la piena autografia piazzettesca del San Giuseppe col Bambino qui esaminato, da collocarsi nel pieno del quarto decennio del Settecento.
Per informazioni su questa opera contattaci

Dipinti

Piacenti Art Gallery Ltd. 6 St. James's, London SW1A 1NP +44 (0)203 696 5286 - info@piacentiart.com
Privacy Policy - Informativa Estesa Cookies Policy - Informativa Raccolta Dati